Alberico Giuseppe Agnelli

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 15.9.1898 Bellinzona TI, † 25.12.1971 Bellinzona TI.

Discende da una famiglia di musicisti di lunga tradizione: il padre Alberico (1868-1935), originario di Orzinuovi (Brescia), si è trasferito a Bellinzona intorno al 1890 come organista della Collegiata, maestro di pianoforte e docente di canto nelle scuole. Effettuati gli studi commerciali, A. non si sottrae all’inclinazione musicale e diciottenne si trasferisce a Milano dove affronta lo studio di pianoforte, organo, canto corale e composizione. Ormai conosciuto in Ticino come insegnante di canto e pianoforte, in occasione del Tiro Federale di Bellinzona del 1929 viene invitato a musicare il primo vero →Festspiel nella Svizzera Italiana, su libretto di Silvio Sganzini: Vita nostra, allestito sotto la direzione di →Luigi Tosi. Nel 1934, in occasione dell’Esposizione Cantonale dell’Agricoltura a Bellinzona, compone la musica per L’alba di un secolo, melodramma in tre atti su libretto di →Enrico Talamona, una cui selezione verrà riproposta nel 1948 dai complessi della →Radio Svizzera Italiana (RSI), Lugano TI sotto la guida di →Edwin Loehrer. Alla morte del padre, dal 1935 al 1962 assume la docenza di canto nelle scuole comunali di Bellinzona componendo vari cori a tre/quattro voci pari e miste ad uso dei propri allievi. Su commissione della Casa Ricordi di Milano, verso il 1930 intraprende la composizione di un’opera in tre atti (libretto del poeta romano Antonio Lega): Nidalia. Caduto l’interesse della casa editrice milanese e ostacolato dalle vicissitudini legate al secondo conflitto mondiale, A. non rinuncia al suo completamento. Tuttavia, inspiegabilmente andato perso un notevole contingente dell’ultimo atto dopo la sua morte, la definizione della partitura viene affidata al maestro comasco Umberto Zeppi.

Bibliografia

Adolfo Caldelari, Organi e Organisti della Collegiata di Bellinzona, Lugano, Ricerche musicali della Svizzera Italiana, 1973.



Autore: Giorgio Appolonia



Fonte:

Appolonia, Giorgio: Agnelli, Alberico Giuseppe, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 1, p. 31.

Normdaten