Anna Felder

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 30.12.1937 Lugano TI.

Si laurea alla Facoltà di Lettere dell’Università di Zurigo nel 1963 e nel 1968 pubblica una tesi dal titolo La maschera di Montale. Professoressa di italiano e francese al liceo cantonale di Aarau fino al 1999. Principalmente romanziera, ha scritto per il palcoscenico L’accordatore (1997) – proposta in versione tedesca dal →Berner Ensemble insieme a testi di →Martin Gelzer, →Urs Richle e Theresia Walser (Berna, →Theater 1230, 1997; Zurigo, →Theater an der Winkelwiese, 1998) – che mette in scena l’incontro tra un accordatore di piano e la padrona di casa che lo chiama; il testo è stato pubblicato, nel 2005, dalle Edizioni Ulivo di Balerna, insiema al dialoghetto surreale Domani pesce. È autrice di radiodrammi proposti dalla →Radio Svizzera Italiana (RSI), per la regia di →Ketty Fusco: Eva o l’esercizio di pensiero, trasmesso anche dalla Radio Svizzera Tedesca (DRS, regia di →Mario Hindermann); Tête à tête (1977) e La chiave di riserva (1979), sul tema della terza età. Tra le sue opere narrative più importanti: Tra dove piove e non piove (Locarno, Pedrazzini, 1972); La disdetta (Torino, Einaudi, 1974); Nozze alte (Locarno, Pedrazzini, 1981).

Riconoscimenti

  • Premio Schiller per l’insieme dell’opera, 1998; Aargauer Literaturpreis, 2004.


Autrice: Mara Quadri



Bibliografische Angaben zu diesem Artikel:

Quadri, Mara: Anna Felder, in: Kotte, Andreas (Hg.): Theaterlexikon der Schweiz, Chronos Verlag Zürich 2005, Band 1, S. 571.

Normdaten