Dino Balestra

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 21.11.1947 Gerra Gambarogno TI, all’anagrafe Bernardino B.

Laureato in Pedagogia presso l’Università di Bologna, entra nel 1970 presso il Dipartimento Educazione e Famiglia della →Televisione della Svizzera Italiana (TSI), Comano TI, azienda in cui rivestirà vari ruoli dirigenziali fino a diventare, nel 1986, direttore dei programmi e direttore della TSI nel 2000. Critico teatrale per il settimanale "Cooperazione" (1977-1981) e autore di saggi su Rousseau e l’Illuminismo (Lo specchio assente, Rousseau e lo sguardo altrui, Bologna, Cappelli, 1989; La lettera sugli spettacoli di D’Alembert, Firenze, La Nuova Italia, 1987), è stato Visiting Professor della Facoltà di Pedagogia dell’Università di Bologna (1986-87). Per il teatro ha scritto: Il concorso (TSI, 1971); La seduta (Bienne e Soletta, →Städtebundtheater, 1975, con Ottavio Fanfani e Roberto Tiraboschi per la regia di →Sergio Genni; in versione televisiva nel 1974); Schneekugel (Teatro Stabile di Como, 1976, regia di Bernardo Malacrida); Un cane fedele (monologo con Giorgio Albertazzi, TSI, 1990, terzo posto al concorso della mostra internazionale televisiva di Pescara).



Autore: Pierre Lepori



Fonte:

Lepori, Pierre: Dino Balestra, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 1, p. 104.