Festival Internazionale delle Marionette, Ascona TI

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

Rassegna annuale, teatro di marionette

Creato dalla compagnia →Teatro Antonin Artaud di →Michel e Michèle Poletti, si è svolto per la prima volta dal 16 al 22 settembre del 1979, al →Palazzo dei Congressi di Lugano. La sua attività è stata finanziata soprattutto dal Cantone e, in sub­ordine, dal Comune (prima Lugano, poi Ascona), saltuariamente da enti turistici, Pro Helvetia e da Fondazioni private. Nel 1986 la manifestazione viene trasferita ad Ascona, trovando dal 1987 la sua collocazione ideale sul palco del →Teatro San Materno, dove da allora si è tenuta ogni anno (con una durata di dieci giorni, nella prima parte del mese di settembre), riuscendo a conquistarsi nel tempo un fedele pubblico di appassionati ed una rinomanza a livello internazionale. Con la ventesima edizione, nel 1998, Poletti ha deciso di chiudere il Festival. Il bilancio complessivo è di oltre 300 spettacoli, provenienti dalla migliore produzione europea e degli altri continenti. Soprattutto spettacoli destinati agli adulti, anche se non sono mai mancate pomeridiane riservate ai più piccoli. Il Festival ha offerto un panorama esauriente sotto il profilo delle più varie tecniche nell’ambito del teatro di figura: marionette a fili, pupazzi, burattini, ombre, persino le seicentesche "marionette a tastiera". Molto vari anche gli spunti e generi tematici: capolavori letterari e musicali, favole, varietà, sketches, cabaret, mimo, performances. Il Festival ha privilegiato, accanto alla grande tradizione nordica, dell’Est o italiana, i rimandi alle avanguardie storiche e soprattutto quel rinnovamento generazionale e aggiornamento che hanno caratterizzato il teatro delle marionette a partire dal secondo dopoguerra. Tra habitués e rivelazioni, da ricordare, provenienti dalle altre regioni svizzere, le presenze dei →Pannalal’s puppets di Ginevra, il Théâtre Globule di Losanna, il →Puppentheater Felicia am Goetheanum di Dornach. E dall’Europa: I Puppets Players di Monaco, personaggi storici come gli inglesi Paul Hansard e Stan Parker, l’olandese Feike Boschma, il francese Gil Roland, gli italiani Ferrari. Ed inoltre, per la prima volta in Europa, il venezuelano Teatro Maku e la compagnia brasiliana di Anne Westphal.



Autrice: Manuela Camponovo



Fonte:

Camponovo, Manuela: Festival Internazionale delle Marionette, Ascona TI, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 1, p. 579.