Flavio Maspoli

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 29.1.1950 Lugano TI. Figlio di →Sergio Maspoli, autore teatrale.

Studia pianoforte a Lucerna e germanistica ad Amburgo. In Ticino, dopo un periodo di insegnamento, si produce come cabarettista. Passato al giornalismo, lavora per la →Radio Svizzera Italiana (RSI), "Gazzetta Ticinese" e Telecampione. Dirige poi "Il mattino della domenica" (1990-93), settimanale della Lega dei Ticinesi, movimento politico di destra per cui è Deputato al Gran Consiglio e Consigliere Nazionale (1991-2003); fonda e dirige inoltre "L’altra notizia" (1993-95) e "Ticino Oggi" (2002-03). È autore di bozzetti dialettali per la trasmissione radiofonica "La domenica popolare" (L’esam dal scior profesor [L’esame del signor professore] e Malinconia, 1985; Ol caretin dal bambin, 1986, regie di →Fernando Grignola). Nel 1998 fa costruire la nuova sala polivalente del complesso commerciale Foxtown di Mendrisio (progetto di Luciano Molteni, 522 posti a sedere); sotto il nome di Teatro Casinò Admiral, dirige questa struttura per i due anni successivi, presentandovi anche suoi testi: nel 1999, Ul mort in cà [Il morto in casa], con la compagnia del →Teatro dialettale alla RTSI e la regia di →Vittorio Barino (che curerà i successivi allestimenti) e E pö som nài in on balôn [E poi sono andato nel pallone]. Seguono, lo stesso anno, Vöia da viv [Voglia di vivere], presentato al →Teatro Cittadella di Lugano, e nel 2001, Volo CH004, presentato al →Teatro Sociale di Bellinzona in occasione della sessione primaverile delle Camere Federali in trasferta nel Ticino, su commissione del Governo cantonale. Per la RSI scrive una serie dialettale in trenta puntate, Storia da tücc i dì intorno a on mond che gira [Storia di tutti i giorni intorno a un mondo che gira], per la regia di Mauro Monti (2001-02).



Autore: Redazione



Fonte:

Redazione: Flavio Maspoli, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 2, p. 1196.

Normdaten