Gianmario Arringa

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 18.9.1955 Bellinzona TI.

Dopo le scuole magi­strali a Locarno, frequenta l’università a Ginevra. Comincia a lavorare nel teatro amatoriale, all’inizio degli anni Ottanta, con la compagnia Teatro Insieme diretta da Silvio Manini, con cui vince il premio speciale per attore non protagonista al Festival Nazionale di Arte Drammatica a Monza (Il suicida di Nikolaj Erdman, 1984). Nello stesso anno incontra →Alberto Canetta che lo integra nel gruppo del →Teatro la Maschera, Lugano TI, coinvolgendolo pure in produzioni radiofoniche. Alla radio A. resta poi legato per realizzazioni di animazione e radioteatro (anche in spettacoli-lettura pubblici: Vicini turbolenti di Giovanni Laini, Biasca, 1992, regia di →Vittorio Barino). Al Teatro la Maschera partecipa a quindici produzioni, tra cui si ricordano: il sicario nel Riccardo III di Shakespeare (1985), Marchès/Michée/Paoloeu in El nost Milan di Carlo Bertolazzi (1986), il primo guardiano e zio Karl ne Il processo da Franz Kafka (1986) sotto la direzione di Alberto Canetta; Il mantello di Buzzati (segretario, 1996), Sarto per signora di Georges Feydeau (Stefano il servitore, 1988), La locandiera di Goldoni (Conte di Albafiorita, 1990), per la regia di →Letizia Bolzani. Passa poi, dalla fondazione, alla →Compagnia Luganoteatro, Lugano TI, per cui interpreta un sicario ne Il campo di Griselda Gambaro per la regia di →Antonio Ballerio (→Studio Foce, Lugano TI 1998) e La piccola commedia di Arthur Schnitzler, sempre diretto da Ballerio (→Teatro Sociale, Bellinzona TI, 2000). Ha lavorato inoltre con il →Teatro Pan, Lugano TI (il dottore, il dottore del re e il gua­rdiano in Amal di Rabindranath Tagore, regia di Pierre Maulini, 1986), con il →Teatro della Svizzera Italiana, Biasca TI (il Principe ne Il borghese Schippel di Carl Sternheim, regia di →Sergio Genni, 1987), con il →Teatro dei Fauni, Locarno TI (Parsifal, cavaliere di re Artù, regia di →Ferruccio Cainero, →Tea­tro San Materno, Ascona TI, 1994) e con il →Teatro Antonin Artaud (TAA), Ascona TI, per cui è protagonista de Il Ritorno (Asco­na, Teatro San Materno, 1998), scritto e diretto da →Michel Poletti.



Autrice: Raffaella Fioroni



Fonte:

Fioroni, Raffaella: Gianmario Arringa, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 1, pp. 72–73.

Normdaten