Letizia Bolzani

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 20.6.1961 Lugano TI.

Si laurea in Lettere Moderne all’Università di Pavia nel 1986. Dal 1977 al 1984 lavora nel Gruppo teatrale degli studenti delle scuole medie e superiori ticinesi di Lugano, diretto da →Alberto Canetta: dapprima come attrice, in seguito come aiuto regista ed infine come regista, firmando l’allestimento di Atti unici di Jean Tardieu (1984). Dal 1985 al 1991 è regista al →Teatro la Maschera (Lugano), dove esordisce con due atti unici di Dino Buzzati, Il mantello e Sola in casa (1985-86). Con l’allestimento di Sarto per signora di Georges Feydeau, nel 1986, realizza il progetto di Canetta di confrontare la compagnia con un testo di pura comicità, con un notevole successo, anche di pubblico. Nel 1989 propone una rilettura de La locandiera di Goldoni. Dal 1987 cura anche regie per la →Radio Svizzera Italiana (RSI), Lugano TI, tra cui si ricordano gli sceneggiati a puntate La grande paura nella montagna, dal romanzo di →Charles Ferdinand Ramuz (1992), e un adattamento radiofonico del romanzo di Carlo Collodi I ragazzi grandi (1997). Con Il viaggio di Gelsomina, sceneggiato dal romanzo in versi di Bruno Germano, del quale cura la regia radiofonica e interpreta i ruoli di voce narrante e di protagonista, inizia un’intensa attività rivolta alla letteratura per bambini e ragazzi. Dal 1997 vive a Pavia: anima corsi e laboratori teatrali in scuole elementari e medie, propone incontri di lettura ad alta voce presso la Biblioteca dei Ragazzi e tiene corsi di aggiornamento sulla lettura rivolti ad insegnanti ed operatori culturali.



Autrice: Natalia Genni



Fonte:

Genni, Natalia: Letizia Bolzani, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 1, pp. 234–235.