Lorenzo Manetti

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 12.3.1959 Bellinzona TI.

Da bambino studia pianoforte con Jean Jacques Hauser. Dopo il liceo economico, frequenta la →Scuola Teatro Dimitri dal 1979 al 1982, fino al diploma. Dal 1993 al 1997 studia pianoforte e armonia presso il Conservatorio della Svizzera Italiana. Nel 1982 debutta come autore-attore con Folial il giullare (Oratorio di Bellinzona), un misto di prosa, pantomima, jonglage e acrobazia. Nel 1983 fonda il →Teatro del Chiodo di Daro (Bellinzona). Tra gli spettacoli di cui è attore, autore e regista: Galgut il campanaro (1984), senza parole, con musica e pantomima; Che cos’è il teatro? (1986), lezione per le scuole; Il profumo della malizia (1987) con Claudia Michel e Thomas Usteri, pantomima musicale con 20 maschere; Concerto senza sci (1994) con Thomas Usteri che segna l’inizio della collaborazione con →Ferruccio Cainero, insieme al quale M. e Usteri realizzano anche gli spettacoli seguenti. Da ricordare: Concerto senza sci (1993) e Quante botte Don Chisciotte (1997), I ridondanti (1998), Smoking Chopin (2004). Gli spettacoli, proposti in italiano francese e tedesco, svolgono tournée in Svizzera (→Kleintheater Luzern, Tonhalle St. Gallen, →Theater Casino Zug), Germania (Stadttheater Rudolfstadt, Pfeffermühle di Leipzig), e nei Festival internazionali. Dal 1997 collabora con il Festival →Homo Ridens, al →Teatro Sociale di Bellinzona. Dal 1990 insegna arte teatrale al liceo di Bellinzona e mette in scena ogni anno uno spettacolo con gli allievi. Membro →SSA, →TASI.

Riconoscimenti

  • Il duo Manetti-Usteri ha vinto il Primo premio al Festival di pantomima di Toronto (1994),
  • il Premio speciale Traum Tänzer a Kassel (D, 1996),
  • il Primo premio allo Slapstick Festival di Francoforte,
  • il Primo premio TV S.C.C. di Santiago del Cile (1998).


Autrice: Sabrina Faller



Fonte:

Faller, Sabrina: Lorenzo Manetti, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 2, p. 1166.

Normdaten