Mario Rovati

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 2.10.1927 Brescia (I), † 9.3.1999 Lugano TI. ∞ Giuliana Pogliani, attrice.

Di origine veneta, R. si forma alla scuola di recitazione veneziana di Achille Maiaroni ed entra subito a far parte della compagnia di Cesco Baseggio e Carlo Micheluzzi, prima come attor giovane e poi come primo attore. Successivamente lavora presso diverse compagnie di giro della penisola (con Maria Melato ne La figlia di Iorio di Gabriele D’Annunzio, 1947-49; con Nino Besozzi in Siamo tutti milanesi di Arnaldo Fraccaroli, Milano, Teatro Olimpia, 1951), specializzandosi in ruoli brillanti, prima di trasferirsi a Milano dove viene scritturato dalla compagnia del Teatro Convegno diretta da Enzo Ferrieri e in seguito dalla compagnia Pagnani-Cervi. Tra il 1953 e il 1956 inizia le prime collaborazioni con la →Radio Svizzera Italiana (RSI) per poi ritornare a Milano, prima presso il Teatro Stabile e poi nella compagnia di prosa della RadioTelevisione Italiana (RAI), diretta da Enzo Ferrieri. Nel 1968 viene assunto dalla RSI come attore-lettore e inizia una lunga carriera radiofonica. Pur prediligendo i ruoli del teatro goldoniano, in più di 25 anni alla RSI, interpreta un vastissimo repertorio (Shakespeare, Schiller, →Friedrich Dürrenmatt, →Max Frisch) e prende parte a numerose registrazioni che danno luogo a spettacoli pubblici: sotto la direzione di →Alberto Canetta è Aiace in Troilo e Cressida di Shakespeare (Lugano, Auditorio RSI, 1976); un ufficiale del re in Tartufo di Molière (Acquarossa, Cinema-Teatro Blenio, 1977); Valerio in Il distratto di Jean François Regnard (Lugano, →Teatro Kursaal, 1982); per i concerti pubblici della RSI è inoltre interprete di spettacoli musicali, presso l’Auditorio, tra cui si ricorda Sogno di una notte d’estate di Shakespeare/Mendelssohn-Bartholdy per la regia di →Carlo Castelli (1973, Egeo e Oberon). R. collabora anche con la →Televisione della Svizzera Italiana (TSI), prendendo parte a produzioni teatrali tra le quali si ricorda: Il concorso di →Dino Balestra, regia di →Sergio Genni (1971), Le preziose ridicole di Molière (Acquarossa, Cinema-Teatro Blenio, 1976, regia di Mirto Storni, ruolo di Du Croisy), Come egli mentì al marito di lei di George B. Shaw, regia di Franco Thaler (Poschiavo GR, Teatro Rio, 1977, ruolo del marito), le ultime due portate in varie località della Svizzera Italiana, nell’ambito della tournée teatrale TSI.



Autrice: Paola Beltrame



Fonte:

Beltrame, Paola: Mario Rovati, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 3, pp. 1537–1538.

Normdaten