Mi Jung

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 14.12.1968 Seoul (ROK), nome d’arte di M.J.Manfrini.

Frequenta le scuole in Ticino e si avvicina dapprima al pattinaggio artistico, dedicandosi poi allo studio della danza. Si trasferisce a New York e frequenta l’Alvin Ailey American Dance Center (tecnica classica, Graham e Horton), ottenendo il Merit Scholarship. A Lugano lavora per la Cooperativa d’Animazione Culturale Teatro Panzinis Zirkus (→Teatro Pan), danzando in Salomè da Oscar Wilde, con la coreografia di →Claudio Schott (→Teatro Cittadella, 1984, ruoli di Erode e prima Figura). Fra il 1985 e il 1988 lavora con coreografi quali Keith Lee, Kevin Jeff, Carl Bailey, Alvin Ailey e la compagnia Chen & Dancer. Di ritorno in Europa, nel 1988, collabora con il Teatro Danza Momimo’s per la coreografia Frammenti (Roma,1989). Nel 1993 fonda e dirige la scuola Area Danza con sede a Riazzino, con la quale presenta Ballet Egyptien (Bellinzona, →Teatro Sociale,1998), Requiem (→Teatro di Locarno, 1999), Just Bach (Teatro di Locarno, 2000). P. si occupa inoltre delle coreografie per la squadra svizzera di pattinaggio artistico. Nel 2003 fonda la Touch Dance Company (membro →TASI), che co-produce con la →Televisione Svizzera Italiana (TSI) Looking for...? (Bellinzona, Castelgrande, 2003) e Catulli Carmina (2003, musica di Carl Orff). Nel 2005 presenta al Nuovostudiofoce di Lugano (→Studio Foce), nell’ambito della prima edizione del Festival incontri teatrali, L’amore è una cosa meravigliosa. Membro →SBLV.



Autrice: Letizia Meienberg



Fonte:

Meienberg, Letizia: Mi Jung, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 2, p. 1248.

Normdaten