Orio Valsangiacomo

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 7.5.1951 Mendrisio TI.

Dal 1976 integra la Cooperativa d’animazione culturale Teatro Panzinis Zirkus (→Teatro Pan) e debutta come attore in Ul Sposalizi, adattamento dialettale delle Nozze dei piccoli borghesi di →Bertolt Brecht, per la regia di →Mando Bernardinello (Lugano, 1977, nel ruolo di un giovanotto); per questa stessa compagnia interpreta più tardi Madhav in Amal di Rabindranath Tagore (1986, regia di Pierre Maulini), Hänsel e Gretel (1986, regia collettiva, ruolo di Hänsel). Tra il 1978 e il 1981 frequenta l’Ecole Internationale de Mimodrame di Parigi. Rientrato in Svizzera, insieme a →Michela Kramer, realizza Ambarabà, uno spettacolo ambulante di mimo per due attori. È poi attivo alla →Radio Svizzera Italiana (RSI) e nella compagnia del →Teatro la Maschera. Qui viene diretto da →Alberto Canetta in Riccardo III di Shakespeare (1985), Il giardino dei ciliegi di Čechov (1985) e El nost Milan di Carlo Bertolazzi (1987, ruoli di Rico e Luisin); da →Letizia Bolzani ne La locandiera (1990, servo di Ripafratta) da Fabio Battistini in Oh papà, povero papà, la mamma ti ha appeso nell’armadio e io mi sento tanto triste di Arthur L. Kopit (1992, terzo fattorino). Lavora inoltre per il →Teatro della Svizzera Italiana (un pompiere in Omobono e gli incendiari di →Max Frisch, Acquarossa, Cinema-Teatro Blenio, 1983, regia di →Sergio Genni). Collabora come mimo al →Teatro dei Fauni (Ghezz il ramarro, 1989; Performance, architettura industriale, 1990) e ad alcune realizzazioni pubbliche della →Televisione della Svizzera Italiana: Tremblez tyrans di Carlo Piccardi e Adelheid Coy, Lugano, Padiglione Conza, 1979, regia di →Sandro Bertossa; La serva padrona di Pergolesi, Lugano, →Teatro Kursaal, 1989, regia di Cesare Genovesi; di quest’ultima opera cura inoltre l’adattamento scenico per la versione presentata dall’Ensemble Giardino Armonico nel 1994 a Zurigo (Tonhalle, direzione di Giovanni Antonini), oltre a interpretare di nuovo il ruolo muto di Vespone. Lavora in seguito per il →Teatro dialettale alla RTSI e per la →RSI.



Autore: Pierre Lepori



Fonte:

Lepori, Pierre: Orio Valsangiacomo, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 3, p. 1993.

Normdaten