Teatro dei Fauni, Locarno TI

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

Compagnia indipendente con sede propria (Teatro del Gatto, Ascona), teatro di figura

Fondato nell’agosto 1986 da →Santuzza Oberholzer, Eveline Picchetti-Leopold e Paolo Ambrosetti, con lo scopo di diffondere nella Svizzera Italiana il teatro di figura professionale. Il T.d.F. è un’associazione culturale, sotto la direzione artistica di Santuzza Oberholzer. Sin dall’inizio gli spettacoli vengono rappresentati in teatri, scuole e piazze. Tournée e spettacoli in Italia, Europa e America Latina (Messico, Guatemala, Cile, Cuba). La sede per le prove viene messa a disposizione dal Municipio di Locarno. La compagnia impiega una media di 8-10 persone per spettacolo, con contratti di produzione. Dal 1993 occupa un impiegato a metà tempo per l’amministrazione. La compagnia produce 1-2 spettacoli all’anno in quattro lingue. Il finanziamento è assicurato per l’80% dal ricavato delle rappresentazioni e dei corsi, per il 20% dalle sovvenzioni del Cantone Ticino, con contributi della Fondazione Pro Helvetia e dal Percento Culturale Migros. Il TdF sviluppa prevalentemente il teatro di figura, con l’uso di pupazzi a bacchetta, ombre cinesi, come pure di burattini e marionette di grandezza variabile. Spesso nelle produzioni vengono integrate altre forme di espressione, come la pantomima e la danza, e l’intervento di attori. Gli spettacoli sono rivolti a un pubblico di bambini e giovani, ma anche di adulti. Dal profilo tematico la compagnia si ispira generalmente a favole e miti, come pure ad opere letterarie classiche: Re Mida (1986), da Ovidio e Gianni Rodari; Conversazione con una stufa (1987) di Hermann Hesse; Performance, architettura industriale (1990), 19 moduli realizzati da 9 artisti in edifici industriali in uso o disuso in Ticino; L’upupa e il principe (1993 - Premiato all’International Puppet Theatre Festival of Teheran); Kantan, la via del sogno (1993) di Yukio Mishima; Parsifal cavaliere di re Artù (1994) di Santuzza Oberholzer; Babayaga, la strega dell’Est (1997), musica di Mussorgskij, testo di Santuzza Oberholzer e Eveline Picchetti-Leopold; Taglioretti non è morto (1998) di Santuzza Oberholzer, per la regia di →Michel Poletti, primo spettacolo realizzato dai Teatri Associati della Svizzera Italiana (→TASI), nell’ambito dei festeggiamenti per il Centocinquantesimo della Costituzione federale; La capra, leggenda ticinese (1999) di Santuzza Oberholzer. Tra i collaboratori della compagnia →Gianmario Arringa, →Oliviero Giovannoni, Paolo Ambrosetti (che cura il progetto luci di tutti gli spettacoli e alcune regie), Vittoria De Stefanis. Il T.d.F. organizza annualmente una quindicina di corsi di recitazione, teatro di figura e ombre cinesi, pantomima e pedagogia teatrale, destinati a bambini, giovani e adulti. Membro di TASI, →ASTEJ, →ATP, →SSA, →ASTM.



Autrici: Anne Jäggi/Sabrina Faller



Fonte:

Jäggi, Anne/Faller, Sabrina: Teatro dei Fauni, Locarno TI, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 3, p. 1805, vedi immagine p. 1805.