Edwin Loehrer

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 27.2.1906 Andwil SG, † 10.8.1991 Andwil SG.

Dal 1927 al 1930 affronta gli studi di composizione e direzione d’orchestra alla Tonkunstakademie di Monaco di Baviera. Si trasferisce in seguito a Zurigo dove, presso il Conservatorio locale, completa la preparazione musicale con l’apprendimento dell’organo. Presso l’Università zurighese consegue la laurea in Musicologia nel 1935 con un lavoro su Die Messen von Ludwig Senfl (Zürich, 1938), dedicato al compositore svizzero attivo nel sedicesimo secolo. Con il maestro van Blatten approfondirà la direzione d’orchestra anche all’Accademia di Siena. Nel 1936 fonda il Coro della Radio della Svizzera Italiana che dirigerà fino al 1981. A partire da una storica produzione de Le vin herbé di →Frank Martin nel 1953, la sua presenza presso gli studi radiofonici di Lugano si rivela costante. Vi dirige numerose rare opere di Mozart (Idomeneo re di Creta, 1954 e 1968; La clemenza di Tito, 1957, Zaide, 1961, La finta giardiniera, 1966, Lucio Silla, 1975), mostrando una notevole versatilità ed affrontando in successione sia autori antichi quali Händel, Haydn, Gluck, Cimarosa, Galluppi, Pergolesi, Vivaldi, Lully, Purcell sia autori contemporanei quali Darius Milhaud, Zoltan Kodaly, Ottorino Respighi, Gian Francesco Malipiero, Alexis-Emmanuel Chabrier, Ferruccio Busoni, Erik Satie e Luigi Dallapiccola con il quale entra in stretta collaborazione. Meno frequenti gli appuntamenti teatrali, si ricorda la sua presenza sul podio orchestrale nel corso della stagione operistica 1953 al Parco Ciani di Lugano, dove ha diretto Il combattimento di Tancredi e Clorinda di Monteverdi, Il maestro di cappella di Cimarosa, Serenata a tre di Vivaldi con scene di Gianluigi Colombo e coreografia di Ugo Dall’Ara. Nel 1975 ripropone a Villa Malpensata (Lugano) il monteverdiano Combattimento con la "Società Cameristica di Lugano", complesso vocale e strumentale da lui fondato nel 1961 col quale ha effettuato applaudite tournée in Europa (a Parigi e Londra nel 1963) ed inciso (per i marchi Accord e Nuova ERA, tra gli altri) un numero rilevante di composizioni musicali antiche (dalla Ars Nova al XVIII secolo).



Autore: Giorgio Appolonia



Fonte:

Appolonia, Giorgio: Edwin Loehrer, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 2, p. 1122.

Normdaten