Claudio Prati

Aus Theaterlexikon
Wechseln zu: Navigation, Suche

* 17.3.1954 Berna.

Si diploma al Politecnico Federale di Zurigo in ginnastica e sport. Studia mimo e pantomima alla scuola del Piccolo Teatro di Milano dove si diploma nel 1985 e l’anno dopo, sempre a Milano, si diploma in Scultura all’Accademia di Belle Arti di Brera. Tra il 1986 e il 1988 studia alla New York University nei corsi di Videoart e Mixed Media e frequenta corsi di Contact Improvisation, teatro e danza. Nel 1987 esordisce come videoartista in Game B, di cui è autore e regista insieme a Carlo Somaini (Locarno, VideoArt Festival). Nel 1988 fonda a Lugano l’associazione culturale →Avventure in Elicottero Prodotti (AiEP) per la promozione e produzione di eventi multimediali nei quali la danza contemporanea interagisce con le nuove tecnologie. Direttore artistico del gruppo insieme ad →Ariella Vidach, P. ricopre il ruolo di videoartista in tutti gli spettacoli dell’AiEP di cui è anche autore e regista insieme alla Vidach. Si ricordano: SPOTZ (Lugano, →Studio Foce, 1988) in cui P. è anche performer; X-PRAY O LA GIORNATA DI MISS X (Milano, Festival Limitrofie, Teatro Out-Off, 1990), anche in qualità di attore; EXP interactive dance performance (Firenze, Festival Disordine delle Arti, Fabbrica Europa, 1996); Beat BOX (Senago, Festival Corpo e Scena, Villa Borromeo, 1999), da cui l’omonimo video di P. selezionato al concorso TTV di Riccione; DAiMOCO dance in motion capture (Mestre, Festival Opera Totale, Teatro Toniolo, 1999). Dal 1985 produce eventi e performances multimediali di danza, video e computer e organizza rassegne, come Cybermedia (Lugano, 1991-93). Tra il 1990 e il 1991, in collaborazione con Maria Grazia Mattei, è il curatore artistico del festival Computer and Art Lugano, di Serata delle immagini virtuali (Milano, SIM Hi-Fi 94) e Oltre il Villaggio Globale (Milano, Triennale, 1995). È membro di giurie internazionali, tra cui quella del Premio PIXEL (Montecarlo, IMAGINA-INA-19, 1998). Nel 1997 coordina il Premio Immagine Italia (Milano, Fiera IBTS) e nel 1998 realizza l’installazione In-Touch (Milano, stand Levi’s, SMAU). Tra il 1994 e il 1995 fa parte della direzione artistica di AGAVE, centro di documentazione degli eventi "virtuali" costituitosi a Milano presso l’Atelier Gluck e nel 1996 è socio fondatore, a Milano, della Compagnia Ariella Vidach-AiEP. È autore e regista del video digitale E-motions, coprodotto dalla →Televisione della Svizzera Italiana (TSI, 2000).



Autrice: Paola Beltrame



Fonte:

Beltrame, Paola: Claudio Prati, in: Kotte, Andreas (a.c.): Dizionario teatrale Svizzero, Chronos Verlag Zurigo 2005, vol. 2, pp. 1430–1431.

Normdaten